50 SFUMATURE DI GRIGIO… PER RINNOVARE CASA

Ancora prima del film io e il mio fidanzato abbiamo scelto per le piastrelle dei pavimenti proprio una sfumatura di grigio 😀
Presto le foto del pavimento, per ora abbiamo buttato giù due muri, ve lo racconto nel mio ultimo articolo!

Seguimi su la mia pagina Facebook e su Instagram!
//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

<!– revisione account –>
<ins class=”adsbygoogle”
style=”display:inline-block;width:728px;height:90px”
data-ad-client=”ca-pub-8946992451876469″
data-ad-slot=”7097878837″></ins>

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

DRESS YOUR HOME

sfumature di grigio (5)

50 SFUMATURE DI GRIGIO…PER RINNOVARE CASA.

Il grigio è il colore neutro per eccellenza, raffinato ed elegante, il più utilizzato in assoluto negli ultimi anni anche per la casa.

Una nuance delicata e sobria che può agire come sfondo discreto per tonalità più forti, stemperandone l’effetto e creando un contrasto forte.

Secondo il Feng Shui il Grigio è il colore della moderazione, funziona bene se combinato con toni accesi e vibranti, creando un perfetto equilibrio tra passione e tranquillità. La sua quieta eleganza si adatta bene ad ambienti formali, come le reception.

Nell’immaginario collettivo il grigio è spesso associato alla tristezza e alla monotonia ma in realtà la sua versalità e il suo fascino minimal lo elevano a colore di “tendenza”.

Stilisti, architetti e designer hanno intuito le potenzialità di questa tonalità che si candida a essere protagonista della primavera 2015. Non a caso, il celebre Pantone…

View original post 137 altre parole

Ristrutturare casa: giù i muri

Il nostro progetto per la casa e’ partito dal prendere in considerazione la parte burocratica e di disegno.

L’obiettivo della ristrutturazione della nostra casa era:

un grande salone e una grande cucina.

Per realizzare ciò bisognava spostare la cucina in un altro ambiente della casa, buttare giù le due mura della stanza ke accoglieva la vecchia cucina e creare un unico ambiente con il salone. Poi abbiamo rielaborato quest’idea e abbiamo pensato di creare delle porte scorrevoli che separassero la nuova cucina dal salone. In modo che all’occorrenza si potesse chiudere. Comunque in tutte le case del mondo capita di avere la cucina in disordine e di ricevere qualche visita. In questo caso potrei chiudere le porte e nessuno scoprirà il mio segreto… A meno che questo ospite non mi chieda di vedere la cucina nuova… E allora avrò perso la scommessa…!

Quando i muri sono andati giù, è stato no emozionante… Di più. La sensazione che si stesse formando la casa proprio come l’avevamo vista sulla carta, come l’avevamo immaginata, ha reso il tutto pieno di una carica emotiva non indifferente.

Vedere la casa spoglia, senza mattonelle, senza porte, senza finestre, e un po’ devastante, ma immaginarla finita ti aiuta a non abbatterti!

Nel frattempo che i muri vanno giù non si ferma il resto della macchina produttiva, bisogna scegliere l’arredo per il bagno e i vari miscelatori. Mettiamoci all’opera!

image


Seguimi su la mia pagina Facebook e su Instagram!

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

<!– revisione account –>
<ins class=”adsbygoogle”
style=”display:inline-block;width:728px;height:90px”
data-ad-client=”ca-pub-8946992451876469″
data-ad-slot=”7097878837″></ins>

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Baci a tutti!