Divorziare… Ma perché?

La domanda del giorno è: con tutto l’impegno, l’amore, la fatica, lo stress, e il tempo che si impiega per organizzare un matrimonio, come si può pensare di divorziare??

Naturalmente la mia è un’ironia, ma è una riflessione che ho fatto in questi giorni di forte stress. La lista nozze sospesa e ricompilata in un altro negozio. Le partecipazioni da stampare. La promessa di matrimonio da organizzare. Il muratore che rallenta i lavori a casa. E come sfondo, le giornate intense di lavoro.

Dopo tutti questi ostacoli affrontati e superati, poi come si può pensare di divorziare?

Cioè voglio dire, quando si prende la decisione così importante di sposarsi, impegnandosi ad amare una persona per tutta la vita, vuol dire che si è consapevoli del vincolo che si sta creando e che quella persona ormai fa parte di noi.

Oppure ci si sposa solo per convenzione o tradizione? Tanto vale secondo me, convivere senza nessun vincolo. Anche se poi fidanzamento, convivenza, matrimonio, sono sinonimi dello stesso concetto.

Seguimi su la mia pagina Facebook e su Instagram!

//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js

<!– revisione account –>
<ins class=”adsbygoogle”
style=”display:inline-block;width:728px;height:90px”
data-ad-client=”ca-pub-8946992451876469″
data-ad-slot=”7097878837″></ins>

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...